Cofinanziato dalla Società della Salute Pisana, è rivolto a giovani adolescenti e alle loro famiglie  per dare risposte il più possibile precoci al tema della vita autonoma delle persone con disabilità, riconoscendo loro il diritto a una crescita attraverso la quale consolidare la percezione del diventare adulto, di sviluppare la coscienza di sé, dell’affermazione dei propri pensieri, di poter manifestare le proprie emozioni e la possibilità di lavorare, riconoscendo il loro bisogno di uscire dalla famiglia per sperimentare le proprie capacità di autonomia.

Sarà questa, una fase “ponte” tra una generazione giovane che vuole crescere in autonomia e una generazione adulta che sarà in grado di gestire la propria vita nel modo più indipendente e autonomo possibile, dentro e fuori il proprio nucleo familiare, pronta quindi a partecipare alle successive fasi progettuali quali il Dopo di noi e la Vita Indipendente.

Per conoscere i nostri ragazzi e saperne di più su di loro seguili su facebook: Casa Anffas

Il progetto in partenariato con la Società della Salute Pisana, rientra nella programmazione della Regione Toscana in attuazione della L. 112/2016 – Dopo di noi – si pone l’obiettivo di attuare percorsi rivolti a sperimentare concretamente esperienze di autonomia abitativa declinandoli in 3 ambiti (A, B, C) con lo scopo di supportare e assistere un progressivo distacco dalla famiglia ed un successivo avvio alla vita indipendente di piccoli gruppi di persone. 

Le persone coinvolte nel progetto avranno la possibilità di:

  • Ambito (A) – seguire uno specifico “training preparatorio” sperimentando concretamente esperienze di autonomia abitativa. Le attività si svolgono nell’appartamento di L.go Duca d’Aosta;
  • Ambito (B) – “sperimentarsi nella convivenza” con altre persone in un progetto di vita indipendente nell’appartamento di una più ampia struttura messa a disposizione di Anffas dalla Società della Salute Pisana in località Asciano;
  • Ambito (C) – fruire di esperienze concrete di avvio in  percorsi di formazione, tirocini ed inserimenti lavorativi necessari alla propria autonomia anche economica nell’ambito di una progettazione integrata  residenzialità-lavoro-socialità.

Proposto da Anffas Toscana e dedicato alle famiglie e alle persone con disabilità, il progetto è mirato a promuovere l’autodeterminazione e la formazione di autorappresentanti a livello locale e regionale prendendo spunto dal progetto “Io Cittadino” proposto da Anffas Nazionale.
Gli autorappresentanti sono accompagnati, con l’ausilio dei facilitatori, nel trasmettere la loro esperienza all’esterno dell’associazione, sollecitando le istituzioni per avere voce nelle scelte che riguardano la vita delle persone con disabilità.

Il progetto è rivolto a giovani persone adulte che hanno terminato o stanno concludendo il percorso scolastico con l’obiettivo di sviluppare specifiche abilità cognitive ed emozionali, di mantenere le capacità acquisite e consolidare le competenze per migliorare l’autonomia, l’indipendenza personale e l’autostima, rafforzando le possibilità di incontro e scambio con le realtà del tessuto sociale della nostra città anche attraverso la partecipazione ad avvenimenti culturali e ricreativi organizzati sul territorio.

  • Corso di Arti Marziali Hwa Rang Do®  nato dalla collaborazione con la Palestra Aquarius.
  • Attività motorie presso la palestra della Piscina Comunale di Pisa gestita dalla Società Sportiva Canottieri Arno.